Collana Kufferle - Edgar Allan Poe, Storie del mistero e del terrore

Edgar Allan Poe, Storie del mistero e del terrore (2014)

Pochi scrittori del XIX secolo hanno avuto un’influenza decisiva sulla cultura del Novecento come Edgar Allan Poe (1809-1849): il suo lavoro, nelle parole di Baudelaire «d’un genere mai visto prima», ha ispirato opere in pressoché tutte le arti, dalla letteratura al cinema, dalla pittura alla musica, ed è stato centrale – giusto per fare due nomi in ambito letterario – sia per la nascita dell’horror soprannaturale di Lovecraft che della sofisticata narrativa in forma di saggio di Borges. E anche di un filone importante della produzione italiana, quel fantastico che ha trovato in autori come Buzzati, Landolfi e Calvino alcune delle voci più originali della nostra scena letteraria. Le dieci storie proposte in questa raccolta furono pubblicate in origine tra il 1833 e il 1849 e presentano alcuni dei temi e delle atmosfere più cari a Poe, che nell’unione tra la tradizione gotico-romantica e la riflessione filosofica seppe innovare un genere popolare come la short story, trovando pressoché da subito estimatori appassionati anche nel nostro Paese: se la sua prima traduzione in italiano è del 1857, negli anni si sono susseguite decine di versioni, tra cui quella, qui riproposta, dello scrittore Delfino Cinelli, che insieme ad Elio Vittorini curò nel 1937 due raccolte antologiche dell’autore statunitense per la leggendaria «Biblioteca Romantica» della Mondadori. Sfida complessa, quella di rendere Poe in un’altra lingua – un vero e proprio «incubo» e una fatica «ingrata», come confessò lo stesso traduttore – e che forse proprio per questo rende ancora più affascinanti questi straordinari racconti.

Introduzione di Raul Montanari.

ISBN  978-88-96855-85-0, 236 pagine, 12 euro

Acquista su Incontri Editrice

Annunci